Come programmare la propria vita

cOME PROGRAMMARE LA PROPRIA VITA

Lo sapevi che 28.000 è il numero medio di giorni in cui vive una persona media? Ciò equivale a 76,71 anni. Supponiamo che siano circa 80 anni.

Dividiamo questi 80 anni in 4 parti: da 0 a 20, 20 a 40, 40 a 60 e da 60 a 80. Da 0 a 20 studiamo, giochiamo, scherziamo. Dai 20 ai 40 otteniamo il nostro primo lavoro, compriamo la nostro prima macchina, compriamo la nostra prima casa, ci sposiamo, abbiamo figli.

Dai 40 ai 60 anni, potremmo cambiare lavoro o avviare un'impresa; quindi, potresti prendere un secondo lavoro, comprare una seconda macchina o comprare una seconda casa come investimento. Ancora più importante, i nostri ragazzi si stanno preparando a finire la loro prima parte della vita da 0 a 20 anni.

Dai 60 agli 80 speriamo di andare in pensione. Ora, questa parte della nostra vita è la più importante perché non c'è reddito. Abbiamo iniziato con 28.000 giorni. Se sottraiamo metà di esso che è 14.000 giorni, abbiamo solo 14.000 giorni rimasti per realizzare tutti i nostri sogni, i sogni di nostro figlio e i sogni dei nostri genitori. Qualunque siano i sogni che abbiamo, ci rimarrebbero 14.000 giorni per realizzarli.

Ora, se hai circa 35 anni, la terza parte della vita è quasi finita. Mancano solo 25 anni alla pensione. Durante questo periodo di tempo, affrontiamo quattro paure.

La prima paura è:

E se non posso lavorare fino a 60 anni?

Se hai lavorato fino ai 6o, non resta che andare in pensione. Ciò che può impedirti di lavorare fino a 60 anni è la disabilità o una malattia grave.

La seconda più grande paura è:

E se non raggiungo i 60?

Vedi, se raggiungi i 60, non resta che andare in pensione. Ma se non lo fai, è a causa della morte. È qui che entrano in gioco i tuoi cari. È prudente fornire loro una fonte di reddito per sostituire quella che è andata perduta; questo è il tuo stipendio.

Se gestisci un'attività e muori, i tuoi cari potrebbero non avere le capacità e il know-how per gestire la tua attività come te. Molto probabilmente preferiranno il flusso di cassa alla tua attività e potrebbero non essere nemmeno interessati a continuare con l'attività.

Per questo molte attività subiscono il rischio keyman; dove alla morte del titolare (colui da cui tutto dipende) cessa anche l'attività.

Il modo per gestirlo è utilizzare un prodotto chiamato Assicurazione sulla vita che è la protezione del reddito per la tua famiglia in caso di morte.

La terza paura più grande è:

Quanto basta per andare in pensione?

5m, 20m, 100m sono sufficienti? Quanto basta per andare in pensione? Ora abbiamo tutti domande diverse su questo. Abbiamo anche diversi metodi per rispondere a questa domanda.

Una delle cose più importanti è sapere quanto è sufficiente per andare in pensione. Una regola pratica è risparmiare dal 20 al 25 percento del tuo reddito mensile. Ciò include eventuali risparmi di sicurezza sociale o schemi di risparmio aziendale che hai.

La mia quarta più grande paura è:

Posso assicurarmi che i miei figli inizino la vita con le giuste fondamenta?

La migliore base è avere una buona istruzione. Devi pianificare la loro istruzione mettendo da parte dal 2 al 5 percento del tuo reddito mensile. Questo è un guadagno garantito per l'istruzione dei tuoi figli. È rischioso dare per scontati i loro finanziamenti per l'istruzione.

La mia domanda è:

Quali piani hai messo in atto per far fronte a queste situazioni?

Pianifica ora finché hai ancora tempo.

Corsi consigliati:

Risultati 10x

Come moltiplicare per 10 volte i tuoi risultati finanziari, fisici e mentali

The Miracle Morning: Il videocorso di Hal Elrod (registrato in Italia)

Trasforma la tua vita (un mattino alla volta) prima delle 8:00. Un manuale pratico per aiutare le persone a migliorare se stesse e a realizzare i desideri più reconditi e irraggiungibili.